BLM GROUP Blog

4 minuti di lettura

Lotta al COVID-19: riconvertire la produzione in tempi record grazie alla flessibilità

25-mar-2020 16.12.26

La pandemica diffusione della malattia COVID-19 sta causando forti stravolgimenti sia nella vita delle persone che nel mondo produttivo. Uno dei principali problemi con cui anche le nazioni più sviluppate si stanno confrontando è la carenza di materiale sanitario: mascherine, occhiali, camici, tute di sicurezza, ventilatori, etc.

 

Rispondere all'emergenza riconvertendo la produzione

La situazione di emergenza che si è venuta a creare ha colto impreparati i produttori di questi dispositivi che attualmente non sono in grado di rispondere alla crescente domanda del mercato. Ciò ha spinto molti governi a varare piani straordinari per incentivare la riconversione degli impianti produttivi per questo tipo di beni.

 

Prototipo di schermo di protezione per medici e infermieriUno dei principali problemi con cui anche le nazioni più sviluppate si stanno confrontando, è la carenza di materiale sanitario: mascherine, occhiali, camici, tute di sicurezza, ventilatori, etc.

 

Riconvertire la produzione in tempi utili e farlo in una situazione di emergenza come questa, dove lo stesso mondo produttivo è rallentato o in alcuni casi fermo del tutto, non è facile. Si tratta infatti non solo di acquistare nuovi macchinari, ma anche di formare i propri operatori perché possano utilizzarli e farlo in sicurezza. A questo si aggiungono poi le incognite relative al dopo emergenza: come riconvertire nuovamente la produzione una volta che tutto sarà finito?

A tal proposito, gli impianti di produzione flessibili possono rappresentare una chiave non solo per produrre ciò di cui il mercato ha bisogno in quel determinato momento o in momenti di emergenza, ma anche per supportare il proprio business e i propri dipendenti. Emblematica è la storia della Technique Inc.

 

Il caso di Technique Inc.

Technique è un’azienda statunitense con sede in Jackson (Michigan) che si occupa della lavorazione di profili metallici come tubi, profili stampati, preformati etc. per una grande varietà di settori industriali e in special modo per il settore automotive.

A causa dell’emergenza causata dalla pandemia di COVID-19, gli ordini da parte del settore automotive si sono drasticamente ridotti e ciò ha rappresentato una seria minaccia per il mantenimento dei 160 posti di lavoro dell’azienda.

Vista la grande richiesta di schermi protettivi per il viso, necessari a medici e infermieri per curare pazienti Covid in sicurezza, Technique ha sviluppato il suo primo prototipo di schermo protettivo per il viso completamente riutilizzabile e ha cominciato subito la produzione, salvando i posti di lavoro dei propri dipendenti e fornendo agli ospedali di tutto il mondo un prodotto fondamentale per proteggere la salute e la vita delle persone.

 

Sostegno metallico di schermo protettivo per medici e infermieri fatto con sistema di taglio laser 3DTechnique ha sviluppato il suo primo prototipo di schermo facciale completamente riutilizzabile e avviato immediatamente la produzione anche grazie alla flessibilità del sistema di taglio laser a 5 assi LT-FREE.

 

Flessibilità di produzione grazie a LT-FREE

Il cambio di produzione è stato rapido perché l’azienda già disponeva di impianti flessibili in grado di potersi adattare rapidamente ai nuovi pezzi da produrre. La parte superiore di sostegno dello scudo facciale in alluminio è stata infatti realizzata con LT‑FREE, il sistema di taglio laser 5 assi sviluppato da BLM GROUP.

La lavorazione ha previsto la progettazione CAD del componente, l’importazione in ArtCut (software CAM di LT-FREE) e l’invio in macchina del programma pezzo per poter essere subito messo in produzione. Dall'ideazione alla produzione, tutto è avvenuto in tempi brevissimi.

 

LT-FREE sistema di taglio laser 3D con doppia cella di lavoroLe due postazioni di lavoro aumentano la produttività consentendo taglio laser 3D del pezzo e carico e scarico del pezzo finito in tempo mascherato.

 

Grazie alle due stazioni di lavoro, il taglio laser 3D, le operazioni di carico e lo scarico dei pezzi sono eseguiti in tempo mascherato: questo consente di non interrompere mai il ciclo di lavoro e garantire la produttività necessaria a produrre dai 2000 ai 5000 schermi protettivi al giorno.

L’impiego di un sistema flessibile come il taglio laser 5 assi LT-FREE ha permesso a Technique Inc. di adattare rapidamente la propria produzione e realizzare un prodotto essenziale per garantire la sicurezza di medici e infermieri.

 

 

 

Riferimenti:

Technique Inc.

Riconversione della produzione in schermi protettivi

In Evidenza