BLM GROUP Blog

9 minuti di lettura

LT14 e LT24: la nuova competitività del laser

26-mar-2020 15.59.46

Innovare non è solo un mero movimento dell’ingegno volto ad aumentare il proprio margine di guadagno, ma è da sempre - e oggi più che mai - una necessità, poiché il modo cambia e con esso cambiano le esigenze dei clienti e le soluzioni tecnologiche atte a soddisfarle.

In ambito strutturale, gli impianti Lasertube sono parte integrante di questo mutamento tecnologico e stanno accompagnando attivamente il processo di innovazione in molte realtà aziendali, portando importanti benefici:

  • Riuscire a produrre qualsiasi tipo di giunzione o nodo fra tubi e/o travi di una struttura con una precisione e una produttività impossibili da ottenere con le tecnologie tradizionali;
  • Ridurre l’impatto ambientale della propria produzione grazie alla tecnologia All-electric, alla pulizia del laser e anche alla possibilità di sfruttare a pieno tutti i benefici del costruire in acciaio, dal riciclo del metallo alla logistica e al montaggio in cantiere;
  • Generare professionalità e prestigio, sia per un miglioramento delle condizioni di lavoro dei propri operatori, sia per il maggior livello tecnologico delle parti prodotte.

 

 

 

Acquisire ordini: la prima fondamentale necessità

Già di per sé, i benefici precedentemente esposti riescono a aumentare la capacità di un’azienda di acquisire nuovi ordini e quindi di generare profitto. Tuttavia, è necessario menzionare ancora più nello specifico anche qualità proprie degli impianti che impattano positivamente nel lavoro di tutti i giorni.

 

Capacità di fornire preventivi rapidi e precisi

Tutti gli impianti Lasertube sfruttano il software di programmazione CAD/CAM Artube, il quale simula tutto il ciclo di lavoro e calcola con rapidità e precisione i tempi di realizzazione di ogni pezzo. Inoltre, grazie a Protube è possibile gestire le commesse di produzione e dialogare con il sistema ERP aziendale.

 

Capacità di produrre nel minor tempo e con il minor costo

La versatilità, la precisione e la produttività sia di LT14 e LT24 che di tutti gli altri impianti Lasertube BLM GROUP giocano un ruolo fondamentale. Sono caratteristiche che si traducono concretamente in:

  • aumento del numero dei pezzi fattibili;
  • migliore precisione e qualità delle parti realizzate;
  • elevata produttività anche in lotti di produzione piccoli e rapidamente variabili.

 

Capacità di poter contare su un sistema semplice da usare e programmare

LT14 e LT24 possono contare su una programmazione semplice e intuitiva, su movimentazione dei materiali e set-up in macchina completamente automatici e sulla semplicità d’uso dell’impianto anche per operatori che non hanno esperienza con questo tipo di tecnologia.

Tutti questi aspetti da un lato riducono i costi e i tempi di produzione, dall’altro aumentano grandemente la precisione e la qualità con cui i pezzi sono realizzati: questo porta a un incremento notevole dei margini di guadagno per l’utilizzatore.

 

Lasertube per grandi diametri

LT14 è il sistema Lasertube completamente automatico per il taglio laser 3D di profilati e componenti tubolari da un minimo di 25 mm a un massimo di 355 mm di diametro e di lunghezza fino a 18 m, per un peso massimo di 100 kg/m.

Sistema Lasertube LT14 di taglio laser 3D

LT24 è il sistema Lasertube completamente automatico per il taglio laser 3D di profilati e componenti tubolari da un minimo di 50 mm ad un massimo di 610 mm di diametro, di lunghezza fino a 18 m per un peso massimo di 300 kg/m.

Sistema Lasertube LT24 di taglio laser 3D

I sistemi Lasertube per tubi e profilati di grandi dimensioni LT14 e LT24 nascono per accompagnare il processo di innovazione che sta avvenendo sia nel mondo delle costruzioni che in altri settori e per essere competitivi grazie a strumenti e funzionalità che in molti ancora non hanno.

La grande versatilità di questi impianti consente la lavorazione di tubi di sezione tonda, quadrata e rettangolare nonché di profilati a sezione aperta in ferro, acciaio dolce, acciaio legato e acciaio inossidabile, senza la necessità di attrezzature speciali e costose che devono essere sostituite ad ogni nuova lavorazione.

 

 

 

Testa di taglio laser 3D

Grazie ai suoi 5 assi CNC, la testa di taglio laser 3D può lavorare sia perpendicolare che inclinata rispetto alla superficie del tubo. Ciò rende possibile realizzare tagli ortogonali, inclinati, cianfrinature, semi cianfrinature, etc. per creare qualsiasi tipo di incastro con tubi e/o profilato.

Questo tipo di tecnologia permette anche di agevolare le successive operazioni di saldatura: il laser infatti esegue già in origine tagli sul pezzo con un'elevata precisione geometrica e non richiede successive operazioni di smerigliatura delle superfici.

 

Testa di taglio laser 3DLa testa di taglio laser 3D può lavorare sia perpendicolare che inclinata rispetto alla superficie del tubo.

 

 

Mandrini

Nei sistemi LT14 e LT24 un importante contributo in termini di precisione è dato dalla movimentazione del pezzo, affidata ai 3 mandrini completamente elettrici e con set-up automatico che proteggono i tubi leggeri dal fenomeno dello schiacciamento e garantiscono una tenuta sicura sui tubi più pesanti.

La posizione dei mandrini durante le operazioni di taglio è gestita automaticamente per ridurre al minimo gli spostamenti della barra. I due mandrini passanti hanno la doppia funzione di far scorrere e bloccare il tubo: in questo modo la barra non è mai completamente libera e il taglio è più preciso.

La testa di taglio passa automaticamente da una parte all’altra dei mandrini e può tagliare il tubo in 3 distinte posizioni:

  • Taglio testa: la testa lavora a valle dei mandrini passanti sulla parte finale della barra;
  • Taglio centrale: la testa lavora sulla parte centrale fra i due mandrini passanti;
  • Taglio coda: la testa lavora a monte dei mandrini passanti sulla parte iniziale della barra.

In questo modo la testa di taglio è in grado di lavorare su tutta la lunghezza del tubo, senza produrre sfrido e senza che i mandrini debbano mai riprendere il pezzo.

 

spindle-laser-cutting-systemNei sistemi LT14 e LT24 la movimentazione del pezzo è affidata a tre mandrini completamente elettrici e con set-up automatico.

 

 

Active Tools

Nati per garantire produttività, sicurezza, qualità, automazione e facilità d’uso, gli Active Tools sono soluzioni tecniche d’avanguardia per risultati migliori, in minor tempo e a prescindere dall’esperienza dell’operatore. Gli Active Tools con cui LT14 e LT24 possono essere equipaggiate sono:

  • Active Piercing: incrementa la produttività sugli spessori medio-alti rilevando lo sfondamento del materiale e funge da controllo di processo evitando i fenomeni di deriva del taglio laser;
  • Active Focus: migliora la qualità di taglio regolando automaticamente il fuoco in funzione del materiale e dello spessore;
  • Active Mail: valido supporto nella gestione della manutenzione, informa sulle attività da eseguire e permette di inviare un'e-mail con il report delle manutenzioni;
  • Renishaw: sistema di misura predisposto direttamente sulla testa di taglio che consente il centraggio delle lavorazioni;
  • Tap & Drill: unità di foratura e maschiatura con magazzino automatico degli utensili e monitoraggio della loro integrità. È in grado di eseguire la foratura e successiva maschiatura di fori filettati da M3 a M16 oltre che la loro realizzazione tramite dispositivo Flow Drill.
Gli sviluppi tecnologici che si sono susseguiti negli anni differenziano LT14, LT24 e tutte le altre Lasertube BLM GROUP da impianti meno performanti.

 

 

Tutte le operazioni dal progetto al prodotto con un solo strumento software

Se da un lato LT14 o LT24 consentono di sostituire le numerose lavorazioni, talvolta manuali, che concorrono alla creazione del prodotto finito, dall’altro Artube, il software di programmazione CAD/CAM di cui sono equipaggiate, permette di semplificare la programmazione di tutto il processo di lavoro, dall’ambiente di progettazione CAD a quello di programmazione macchina CAM.

Sviluppato nel corso degli anni, Artube è il software più avanzato nel mercato per la programmazione degli impianti di taglio laser del tubo e offre una serie di funzionalità oltre che di pacchetti software aggiuntivi in grado di semplificare e potenziare il lavoro nei molteplici campi d’impiego.

In qualità di software CAD/CAM, se da un lato Artube permette di realizzare il programma pezzo (CAM), dall’altro permette di creare “da zero” non solo pezzi singoli, ma anche telai e strutture complesse (CAD); inoltre la giunzione fra più tubi è realizzata in automatico, avvalendosi di una vasta libreria di appoggi e incastri.

Una volta che il pezzo è stato importato o modellato nell’ambiente CAD 3D di Artube, il software crea automaticamente il miglior percorso utensile, definisce puntualmente la corretta inclinazione della testa nei tagli inclinati e applica i parametri di taglio ottimali lungo tutta la traiettoria.

Nella grafica 3D del percorso di taglio laser, tutte le operazioni sono rappresentate graficamente e codificate con colori distinti. Questo tipo di rappresentazione permette di capire in modo esatto, semplice e immediato come il pezzo sarà processato, a vantaggio della sicurezza, della produzione e della rapidità di programmazione.

 

artube software per programmazione taglio laser 3DArtube è il software più avanzato nel mercato per la programmazione degli impianti di taglio laser del tubo.

 

In ambito strutturale, Artube può importare sia file IGES e STEP che file IFC (Tecla), mettendo subito a disposizione dell’operatore tutti gli elementi della struttura. Sarà così possibile estrarre ogni elemento, eventualmente modificarlo e convertirlo in programma macchina pronto per essere mandato in lavorazione.

Tutto ciò azzera i tempi necessari alla tradizionale conversione dei file IFC in STEP, IGES o X_T, e riduce le fasi di progettazione e programmazione con un notevole vantaggio in termini di costo e flessibilità.

 

 

Carico e scarico automatici

LT14 e LT24 dispongono di appositi sistemi di carico e scarico completamente automatizzati per la movimentazione dei flussi in ingresso e uscita dall’impianto, con rapidità e in totale sicurezza.

Lo scarico dei pezzi finiti avviene in modo continuativo, senza interrompere il processo di taglio. Il dispositivo di scarico permette di:

  • Estrarre i pezzi di lunghezza più contenuta, fino a 3,2 m, tramite un nastro trasportatore interno alla cabina di taglio;
  • Estrarre i pezzi di lunghezza maggiore tramite le catene di scarico poste a valle della cabina di taglio.

Il dispositivo di carico a catene è compatto e permette di alloggiare tubi e profilati con sezione di forma e grandezza diversa senza che questo richieda alcuna regolazione o attrezzature aggiuntive. Sul caricatore possono essere sistemati in sequenza pezzi di sezione o grandezza diverse e senza una posizione obbligata: ciascuna barra sarà separata e caricata senza interventi manuali, penserà poi la macchina a prelevare e muovere i pezzi in modo opportuno. In questo modo i flussi di movimentazione dei materiali all’interno dell’area produttiva non verranno modificati e non sarà necessario effettuare ulteriori investimenti in tal senso.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

In Evidenza